Madre, un anno fa.

francaokokokE’ un anno.

Mi stupivo del fatto di non averti scritto prima, ma forse è stato meglio così,                prima avrebbe parlato solo il dolore.

Oggi si schiarisce meglio tutto, l’assenza, il ricordo, il tempo che sfugge e non lo vedi.

Tutto è diverso, manca l’ordine silenzioso e perfetto della tua presenza.

Quella di stare ed esserci a prescindere dal tempo e dal momento, la sedia , il programma tv, i rimbrotti per il disordine, le sceneggiate domenicali, come i bambini in cerca di un quella meritata attenzione che non ricevevi.

Oggi è tardi, ma è stato il tempo per capire, che è meglio fare quando si può,                     che rimpiangere quando sei fuori tempo massimo.

Giovinetta reggevi una famiglia del dopoguerra, valicando con vettovaglie e per kilometri, colline e campi, assistendo sempre tutti, cosa che hai fatto fino alla fine dei tuoi giorni, quando l’ultima frase sussurrata è stata quella di ordinare casa vista la tua assenza.

Costante dall’inizio alla fine.

Perdono. Ovunque starai, vigilando, sulla casa in disordine o per i dolori che non hai mai raccontato, o per le volte per le quali ti siamo scappati

Quest’anno è servito a capire ogni oltre ragione quanto ci manchi, ma anche quanto ci hai formato.

Sai siamo un po migliori grazie a te , e per paradosso, grazie alla tua assenza.

Eri così forte, in qualunque stagione di vita, che ci hai reso refrattari all’intelligenza ed alla sensibilità, quella che forse ti abbiamo rubato, ma che adesso paghiamo con il dolore del non essere, quì adesso.

In ogni momento ed ogni respiro, c’è una parte di te, che hai generato vita, amore passioni ed affetto in tutti noi che ti abbiamo attraversato.

Madre.

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ho un fratello nel mondo.

18-08-2019 .

Ho un  fratello nel mondo, che conosce la Gratutità, la conosce nel senso che la Applica più che evoca.

Lotta e Sofferenza, Passione ed Esempio, le quattro marce regolatrici della sua vita, dalla quale, con umiltà cerco di trarne esempio.

Lo incontro e lo conosco nel posto dove Che Guevara diceva che dovevano esserci “Belle persone, più che produrre belle cose”, la Fabbrica.

Un pò come il “Sindaco del rione Sanità” di Eduardo, gli è riconosciuta la statura che merita, ma poi se e quando si va alla conta, i Buoni e virtuosi esempi, sono sempre sacrificati sull’altarino dell’ egoismo individuale e clientelare, e tu fai figur, e no nummer….

Vivere e militare quotidianamente  per la “specie” e le generazioni future come te Fratello mio, sono cose che son belle da vedere e da raccontare, ma da vivere ed alimentare…..non troppo, per questo spesso viviamo relegati tra gli anfratti dei disillusi.

Se c’è un povero da sollevare od un ultimo da aiutare tu sei sempre lì in prima fila, sia si tratti di munnezza, che di diritti, prendendo anche le mazzate, che per titolo e diritto spetterebbero agli indifferenti, ma oggi va così.

Nella trincea della vita affratellarmi con te è stato un dono meraviglioso, perchè persone come te, a chi vuoi bene sai anche mandarlo…….in vacanza con una pedata nel sedere…..

Buon compleanno amico, compagno, fratello…… passione senza titolo, va…..

Ti voglio-amo un mondo di bene, ed ogni tanto….fa arrepusà a cervella (fa riposare il cervello).

Cert ca cu chella capa sarà nu poc difficile…..

 

 

ciccio

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Legami di Solidarietà: Landini 16 Giugno 2019.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Elezioni Rsu Avio 2019. Risultati.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Permessi sindacali Ferie e Rol Anni 2017 e 2018. Trasparenza, correttezza Lealtà. Questa è la Fiom Cgil. Poi saranno i lavoratori a scegliere. Grazie.

IMG-20190407-WA0004.jpghttps://francescoviscione.files.wordpress.com/2019/05/img-20190407-wa0004.jpg

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Candidatura Elezioni Avio 2019.

cropped-con-dario-fo-p10101111

Il 7 ed 8  Maggio 2019 saremo chiamati ad esprimerci per il rinnovamento delle rappresentanze di fabbrica in Avio Pomigliano.

Compagni di lavoro. E’ arrivata l’ora! Chiamarvi compagni è ancora bello ed ha senso,

Credo da sempre in questo appellativo, che ha fatto Storia nel mondo del Lavoro,              (Abbiamo appena attraversato il 25 Aprile e siamo prossimi al 1 Maggio, non è una gioia rappresentare tutta questa Storia?  e poi, varchiamo lo stesso cancello d’ingresso, quindi siamo compagni di lavoro) poi con tanti altri siamo anche Amici e la cosa non può che rendermi ancora più felice.

Con piacere ho chiesto alla Fiom-Cgil di candidarmi per queste elezioni e l’Organizzazione alla quale appartengo mi ha dato la possibilità e l’onore di concorrere in queste elezioni.

Mi esprimo pubblicamente dal mio blog, e se stamperò qualche pagina di questo scritto, da consegnarvi, sappiate che queste partiranno dalla stampante di casa mia e le copie cartacee le produrrò a mie spese.

Avendo l’idea che il Sindacato  sia stare al servizio (che è diverso dal sindacato dei servizi)  e tutela per i Lavoratori spero che con il fare continuo e coerente di questi anni possa aver attratto simpatie e vicinanze alla mia Organizzazione.

Elencare fatti e situazioni, anche positive della nostra azienda, ed attribuirne meriti a singoli è solo un esercizio di falsa e bassa propaganda.

Meriti di concertazioni, mediazioni e contrattazioni territoriali-nazionali restano tali.

Tanto rimane ancora da fare, e l’approccio deve essere sempre collettivo e generale coinvolgendo tutti nelle discussioni, stimolando e facendo appassionare nuovamente i Lavoratori nelle decisioni inerenti i loro destini.

Ricevendo, facendo nostre e rappresentando, le esigenze che provengono dal basso, attivando democrazia ma sopratutto la  partecipazione.

Vivere il Sindacato come l’essenza della sua vera natura nella sua primordiale fonte e  creazione, con l’esempio e col comportamento. Non stancarsi mai di seguire gli ultimi e “gli scarti” spesso vittime di un sistema clientelare e della commistione che ha fatto strali del sindacato.

La recente tendenza a delegare senza controllare ha restituito un sindacato lontano dalle persone ma sopratutto dalle coscienze, facendolo precipitare nei  e tra i luoghi comuni peggiori, mentre l‘istituzione nasce e resta nobile, al di là ed al di sopra dei suoi buoni o meno rappresentanti.

Comitati di iscritti che in simbiosi con i dirigenti e le rappresentanze dei lavoratori, nella nostra Organizzazione stanno già lavorando, anche se dopo un inizio stentato e irto di difficoltà, per rendere partecipe ogni singola persona o iscritto alla nostra Organizzazione alle decisioni collettive che partendo dalla fabbrica possano riappropriarsi, perchè no? Nuovamente anche della Nobile politica.

Vi posso assicurare che come Fiom Avio Pomigliano ci stiamo provando e stavolta posso assicurare, che alle spalle abbiamo tutta l’Organizzazione.

Nel prossimo mandato ci sarà da attenzionare con costanza e sopratutto dando visibilità ed informazione continua, l’annosa discussione sui mancati riconoscimenti, o le mortificanti problematiche professionali, valorizzando e tenendo conto dei tanti esclusi e mortificati .

Sopratutto come Organizzazione, organizzare il lavoro in tal senso ed in tale direzione, immagino commissioni di lavoro e relazioni su tali disagi.

Il microclima la salubrità degli ambienti lavorativi, ed i vetusti capannoni in cui operano i nostri Lavoratori meritano una discussione che porti ad un traguardo  finalmente, e non solo ad un continuo vuoto, logorroico e strumentale dibattito che spesso si conclude a suon di elargimento straordinario.

Ma tutto questo non è, e non sarà certamente un dono, ci sarà da mettersi e metterci in discussione e nel momento opportuno, Ognuno fare la sua parte.

Fare, non evocare. Tutto quì, altro sarebbe distonia e vanagloria.

Spero, mi auguro e ringraziandovi per l’attenzione, vi invito a votare e dare forza alla Fiom Cgil di Avio Pomigliano  in queste prossime elezioni.

W i Lavoratori, la Fiom Cgil E le sue secolari battaglie per le conquiste dei diritti per tutti. 

Francesco Viscione.

Ps a breve il riordino delle ore di attività sindacale  ed il consumo di ferie e par usufruite negli ultimi due anni (le precedenti potete ritrovarle nelle precedenti pagine del blog).

 

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sciopero Fiom per i danneggiamenti ed i furti nel parcheggio dipendenti Ge Avio.

comunicato avioSCIOPERO

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento