Pe sti guagliune ce sta tutta a magnifica a gente e chesta città!

Pe sti guagliune ce sta tutta a magnifica a gente e chesta città!

Pomigliano, sassaiola sui disabili, parla un testimone

Categoria: Cronaca 12/07/2013

Elpidio D’Angelo è il tastierista del gruppo musicale che mercoledì sera stava suonando durante la festa dei portatori di handicap. Poi la gragnuola di pietre.

Elpidio D’Angelo, leader dei “Tabù”, gruppo di musica anni Sessanta formatosi tra Castello di Cisterna e Pomigliano nel 1965 e ricostituitosi nel 2010, racconta quel brutto episodio di mercoledì sera, il lancio di pietre avvenuto durante la festa per i disabili riuniti nell’associazione Agvh, l’associazione dei genitori e dei volontari dei portatori di handicap. Una vicenda che ha gettato un’ombra sulla reale capacità di essere solidali nel territorio.

“Noi per i disabili ci mobilitiamo sempre – racconta Elpidio – per i disabili, per i più bisognosi. Si tratta di offrire una serata di svago, di divertimento”. Elpidio è il tastierista del gruppo. Mercoledì sera si trovava nel cortile ubicato all’interno del recinto della sede dell’Agvh, proprio per offrire ai ragazzi portatori di handicap un momento di distrazione con la musica. “Ci avevano invitato alcuni già alcuni mesi fa – aggiunge il componente de “I Tabù”, la festa era stata organizzata molto prima. Ogni anno durante il mese di luglio l’Agvh mette in campo un progetto per la realizzazione di manifestazioni a cadenza giornaliera, dal lunedì al venerdì”. Elpidio racconta quei momenti di tensione.

“Una prima pietra ha sfiorato il nostro chitarrista, Ciro Chirico, poi un’altra l’ha colpito al ginocchio. Poteva andargli davvero male ma per fortuna la contusione non ha avuto conseguenze peggiori. A quel punto Ciro ha chiesto di fermare la musica. Ci siamo subito accorti che il lancio proveniva dalle giostre allestite dietro, alle nostre spalle, nello spazio della festa dell’Unità. Sicuramente i teppisti hanno preso delle grosse pietre, perché erano davvero grandi, potevano fare molto male, dalla zona in cui una volta c’erano le traverse dei binari della vecchia stazione della circumvesuviana. Immediatamente dopo la sassaiola tutti quanti siamo andati verso la zona da cui proveniva il lancio. Però è stato impossibile individuare gli autori di questa bravata. Io non ho sentito urla o frasi ingiuriose rivolte verso di noi. Dovevano essere dei ragazzi che si sono dileguati in pochi secondi. Il problema adesso è capire il perché di questo brutto gesto. Tutti da queste parti conoscono l’Agvh e le sue finalità. Ormai il cinismo e la cattiveria sono giunti a un punto limite”.

Amarezza e delusione che il musicista per passione vuole scacciare suonando ancora. Domenica “I Tabù” suoneranno a Brusciano, al “Diamond”.

Annunci

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...