Vertenza Avio, il caso dei tre lavoratori non reintegrati arriva al Senato

Vertenza Avio, il caso dei tre lavoratori non reintegrati arriva al Senato

Vertenza Avio, il caso dei tre lavoratori non reintegrati arriva al Senato

Pubblicato 1 minuto fa |

A cura di Daniele Addeo

La questione del mancato reintegro dei tre lavoratori dell’Avio nello stabilimento di Pomigliano D’Arco, nonostante una sentenza esecutiva di 1° grado del Tribunale di Nola a loro favore (http://www.retenews24.it/rtn24/archivio/operai-avio-giudice-ordina-vanno-reintegrati-ma-lazienda-vuole-trasferirli-da-pomigliano-darco-torino/), travalica i confini locali per arrivare fino a Palazzo Madama. Il senatore del Movimento 5 Stelle Sergio Puglia, della Commissione Lavoro, dopo aver fatto un intervento in aula per portare all’attenzione di tutti questa difficile situazione, è andato a trovare i tre operai fuori lo stabilimento, dove stazionano da giorni per l’intero orario di lavoro, definendoli “vittime di un sopruso dell’azienda” ed aggiunge “poiché è l’ennesimo caso di diatriba fra datore di lavoro, forte del suo potere, e lavoratore. Non bisogna prendere le parti dei lavoratori solo in questa occasione, la battaglia va fatta in Senato cercando di introdurre norme che scardinino la Riforma Fornero sui licenziamenti dei lavoratori e ripristinare l’Articolo 18”. Raffaele, Feliciano e Saverio, hanno apprezzato la solidarietà non solo del senatore, ma anche degli esponenti locali del Circolo del Movimento 5 Stelle, dei colleghi di lavoro, delle R.S.U. dell’azienda e del parroco di Pomigliano D’Arco Don Peppino Gambardella, e hanno ribadito la loro posizione: “Vogliamo soltanto il nostro posto di lavoro, il riconoscimento di un nostro diritto. La giurisprudenza ci ha dato ragione, siamo vittime di questa situazione, perché dobbiamo vivere ancora questo enorme disagio?”. In caso di mancati passi concreti da parte dell’azienda e delle istituzioni, loro tre continueranno a recarsi al loro posto di lavoro, senza però poter valicare quei cancelli e indossare la loro tuta blu, con famiglie da mantenere e un futuro che sembra non poter più esserci per loro.

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...