Auguri Padre Giuseppe, prete degli ultimi e degli oppressi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Auguri don Peppino, detto anche prete Operaio, rappresentate coraggioso ed onesto di una catergoria di persone cadute in disgrazia, in quanto un lavoro scientifico, sottile e di studiato marketing è riuscito  a metterci gli uni contro gli altri.

Il lavoratore contro l’altro lavoratore, il precario contro i primi, ed il disoccupato, contro tutti i precedenti.

I tuoi studi, il tuo orientamento cristiano, la tua vocazione alla alta e nobile politica, fanno di te uno dei baluardi contro la devastazione dei diritti di civiltà conquistati nel rispetto e nella garanzia del dettato Costituzionale.

Nessuna clientela ne politica ne di nessun altra istituzione, ti è stata amica, conferma quotidiana, è il continuo dissidio con i politicanti ed i mestieranti ignobili, che nel corso degli anni hanno devastato il paese e le istituzioni.

Mai domo ed asservito, insensibile ai tanti richiami, che nonostante tutto i potenti locali e nazionali, tentavano con ogni mezzo di coercizzare la tua concretezza ed essenza cristiana senza se e senza ma.

Hai avuto coraggio applicando nei fatti il dettato dell’ Uomo della croce, vivendo con e per gli ultimi ogni istante della tua quotidianità, quella strada piena di insidie e di pericoli, costellata anche di falsi amici e di sfruttatori della tua immensa bontà.

Nonostante tutto hai sempre avuto il viso ed il coraggio di schierarti, anche quando sapevi come e quanto ti sarebbe costato, nemico acerrimo dell’effetto “Don Abbondio” , sei e continui ad essere un indomabile strenuo difensore del progresso civile accompagnato da quello etico ed umano.

Il viso ed il sorriso  dei tuoi tanti bambini, che hai seguito negli anni ti accompgneranno e ti daranno la forza che ancora ti occorre, per fronteggiare questo momento di involuzione politco, sociale ed economico, devastanti per il tuo popolo di poveri di oppressi, di ultimi e diseredati, ai quali stai donando la tua vita da sempre, e nei cui cuori ti sei fissato indelebilmente.

Auguri Prete operaio, scomodo, ma energico vitale e profondamente moderno, oggi è la tua festa, la nostra festa, siamo con te. Coraggio.

 

 

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...