Anaglande alla riscossa.

anaglande

La finta bega con palcoscenico è la pantomima dell’anno elettorale.

Amici ed associati sin dalla nascita e dalla comunanza sindacale comune, devono ora fingere in pubblico un feroce duello che alla fine non esiste.

L’arma di distrazione di massa ben orchestrata si pone l’obbiettivo di riconfermare il dream team attuale, fingendo che cambi tutto al fine di non cambiare nulla.

L’ultimo avvistamento è stato di primo mattino, con palcoscenico oggi in tour elettorale, meglio guardarsi il proprio e segnare il territorio, un po come i cani con gli alberi.

Quasi un quarto di secolo passato alla corte padronale per il principe dei piegati, non gli basta per essere l’unico ed il dominatore, anni di clientele favori e favoritismi vari in cambio di diritti inalienabili pongono il nostro sempre ed in continua competizione un giorno anche in casa sua, ma con la dipartita del Kapo, oggi  favoreggiatore del sindacato del nulla, devo solo sgomitare all’esterno.

Molto potente e padronalmente affidabile  divenne, quando fu usato nel periodo infausto, come cavallo di troia per corrompere, complici passeggiate parcheggianti, membri del  presidio operaio in protesta sia per la Cig farlocca che per il collega licenziato, dal quale si teneva ben distante….

Colpo da campione è sempre l’inserimento di propri uomini (si da per dire) anche in altre associazioni, i fratelli di latte a lui devoti e proni, non li abbandona mai altrimenti la fine dell’uccel di b. è un monito per tutti.

Il tour internazionale lo ha visto recitare in molti paesi e dalla perfida Albione pare sia tornato con l’importante incarico di “Protettore di specie ittiche in estinzione” trattasi di scorfani platesse ma sopratutto sogliole.

Camaleontico e saltimbanco per eccellenza, o forse per dna, ricordiamo il tentativo di affossamento del dopolavoro aziendale, tranne poi divenirne il fotografo ufficiale con annessa gita per tutti.

Oggi non manca di autoproclamarsi rappresentante di una realtà che vive talmente bene da permettersi persino “..La beneficenza” ignorando il tapino, l’enorme differenza tra la stessa e la Mutualità , cosa fare?

Il livello culturale questo, la prerogativa delle teste di legno……

Sinonimi: Esperti taglio di testa, Nazista a casa mia, Senatore a vita fin quando mi votano.

Se vi serve fuori ve lo cediamo ben volentieri.

Ps però deve pagarlo la sua associazione non Pantalone….. Tavole di palcoscenico docet.

 

 

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...