Diritti in vendita prima di averli. Il sindacato moderno delle destra becera italiana. Comunicato Fiom Armena Napoli.

COMUNICATO SINDACALE

 Diritto ai “permessi per visita medica”.

L’azienda prende tempo e UGL ne fa oggetto di compravendita.

 Da alcuni mesi la Fiom sta portando avanti una battaglia per il riconoscimento del diritto ad assentarsi, senza ricorrere ai permessi retribuiti, in caso di visita medica.

Si tratta di un istituto largamente applicato nel settore dei metalmeccanici ma osteggiato in questa azienda, perfino da una parte dei sindacati.

Qualche mese fa UGL aveva provato ad ostacolare il riconoscimento di tale diritto sostenendo che nessuna azienda del settore metalmeccanico lo ha mai fatto.

La Fiom ha prodotto, pertanto, una busta paga (che alleghiamo al presente comunicato) della GE Avio di Pomigliano che dimostra esattamente il contrario.

 

Nella riunione di ieri finalmente l’azienda ha dedicato uno spazio all’argomento affermando, però, di non poter procedere all’applicazione dell’istituto in quanto attiene al secondo livello di contrattazione, attualmente impedito dalla proprietà.

La Fiom ha fatto notare che il vincolo posto riguarda l’aspetto economico, mentre il diritto al “Permesso per visita medica” attiene alla sfera normativa.

La stessa esposizione dei lavoratori di questa categoria alle malattie professionali, il ricorso alle strutture sanitarie pubbliche (che in genere prestano i loro servizi di mattina), l’esigenza di ricorrere a visite specialistiche anche in considerazione dell’età avanzata dei lavoratori, suggeriscono la necessità di tale adeguamento normativo.

UGL ha subito avanzato una proposta di monetizzare questo diritto, dopo un breve calcolo di quanto costerebbe. Vorrebbe avviare una contrattazione di secondo livello a partire dalla quota che l’azienda dovrebbe destinare.

Praticamente ha cercato di vendersi un diritto prima ancora che fosse riconosciuto.

La Fiom considera tale proposta come il segno di una spregiudicatezza inaccettabile, per chi dovrebbe tutelare i diritti acquisiti dei lavoratori e allargarne l’applicazione.

Inoltre, la contrattazione di secondo livello deve essere avviata con quote aggiuntive, non sottraendo diritti.

 

16 aprile 2019                                                          Fiom CGIL ARMENA Sviluppo

 

 

 

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...