Madre, un anno fa.

francaokokokE’ un anno.

Mi stupivo del fatto di non averti scritto prima, ma forse è stato meglio così,                prima avrebbe parlato solo il dolore.

Oggi si schiarisce meglio tutto, l’assenza, il ricordo, il tempo che sfugge e non lo vedi.

Tutto è diverso, manca l’ordine silenzioso e perfetto della tua presenza.

Quella di stare ed esserci a prescindere dal tempo e dal momento, la sedia , il programma tv, i rimbrotti per il disordine, le sceneggiate domenicali, come i bambini in cerca di un quella meritata attenzione che non ricevevi.

Oggi è tardi, ma è stato il tempo per capire, che è meglio fare quando si può,                     che rimpiangere quando sei fuori tempo massimo.

Giovinetta reggevi una famiglia del dopoguerra, valicando con vettovaglie e per kilometri, colline e campi, assistendo sempre tutti, cosa che hai fatto fino alla fine dei tuoi giorni, quando l’ultima frase sussurrata è stata quella di ordinare casa vista la tua assenza.

Costante dall’inizio alla fine.

Perdono. Ovunque starai, vigilando, sulla casa in disordine o per i dolori che non hai mai raccontato, o per le volte per le quali ti siamo scappati

Quest’anno è servito a capire ogni oltre ragione quanto ci manchi, ma anche quanto ci hai formato.

Sai siamo un po migliori grazie a te , e per paradosso, grazie alla tua assenza.

Eri così forte, in qualunque stagione di vita, che ci hai reso refrattari all’intelligenza ed alla sensibilità, quella che forse ti abbiamo rubato, ma che adesso paghiamo con il dolore del non essere, quì adesso.

In ogni momento ed ogni respiro, c’è una parte di te, che hai generato vita, amore passioni ed affetto in tutti noi che ti abbiamo attraversato.

Madre.

 

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...