Legami di Solidarietà alla Fiat di Pomigliano 17-12-2019.

80235989_2501614580083934_2192941238263480320_n

Si chiama Aldo Castellano.

E’ un giovane che da sempre mi ha colpito, i suoi post, i suoi interventi, sinceri, leali, puri.

Anche quando non sei d’accordo con lui, perchè magari la gioventù e la molla dell’entusiasmo lo fanno troppo esuberante, vedi in lui, un non so che di pulizia e di entusiasmo civile e cristiano nel suo fare quotidiano.

Iniziare da una persona, un post di Legami?

Si, per noi, contano e sono centrali le persone, non i soldi, gli affetti e le verità non hanno prezzo, abbiamo trovato da e con questo ragazzo, in un mare di indifferenza un oceano di amore e di accoglienza.

Basta questo a rendere più che positiva questa giornata che vedeva tornare dopo due anni, Legami di Solidarietà alla più grande ed importante fabbrica del territorio.

Quest’anno siamo un po decimati, ed il nostro pensiero va a Salvatore Seneca ed a Luigi, instancabili guerrieri, che sono un attimo ai box per riprendersi e tornare come e meglio di prima, ma sono comunque stati in mezzo a noi.

I volontari di Legami scesi in campo oggi hanno voluto testimoniare la presenza e la Solidarietà dell’associazionismo del territorio a questi lavoratori in sofferenza ormai da quasi un decennio, ed anche se non corrisposti, crediamo di aver fatto semplicemente quello che era il nostro dovere.

Abbiamo presenziato con felicità, volantinato cercando di dare visibilità al nostro piccolo fare che in quattro anni , lo ribadisco sempre, con i proventi di un torneo di calcetto hanno lenito 350 volte le povertà del nostro comprensorio e non solo.

Lavorare in solitudine, se non ti abbatte ti fortifica e ti rende ancora migliore, e speri, ma anche sai, che la tua presenza quel “tuo tempo” donato al prossimo non è perso, ma è un investimento del bene e della gioia, del donarsi all’altro, al prossimo e come spesso ci a quelli che Papa Francesco chiama “gli scarti”.

Gli “Scarti”che non sono altro, che la parte migliore di noi stessi.

Aldo questa è la lezione di oggi, ci siamo, e ti abbiamo conosciuti ancor meglio, e se gli assenti hanno sempre torto, i presenti e guastatori di questa bella giornata, sono solo persone da consegnare all’oblio.

Domani ci aspettano l’Elasis e l’Alenia di Nola.

Siamo pronti!

Informazioni su Francesco Viscione persona comune cittadino.

Amico e Compagno di altri sindacalisti scomodi e di preti scomodi, ma con larga etica ed umanità. Adoro la mia organizzazione la Fiom-Cgil, la e sua Costituzione, lo Statuto.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...